News

Food & Beverage, un domani sempre più all’insegna della consapevolezza

Il consumatore sarà sempre più consapevole, sarà più attento alle sue esigenze specifiche e al suo benessere psicofisico, ma anche alla salute del pianeta. E premierà chi produce cibo in modo sostenibile e lo comunica con trasparenza. Questi alcuni aspetti chiave dell’analisi di Mintel sui consumi nell’area del Food and Beverage dei prossimi dieci anni.

0 Shares

Mondo vegetale: fonte di cibo, fonte di innovazioni sostenibili

La polpa della barbabietola da zucchero contiene una serie di sostanze che possono essere valorizzate e la pectina è risultata particolarmente adatta alla produzione di detergenti e di sostanze per la lavorazione della pelle. Questo il risultato di uno studio guidato dalla divisione Wageningen Food & Biobased Research da cui stanno per nascere nuovi prodotti sostenibili.

0 Shares

Serre più sostenibili? In Canada ci si sta lavorando

Ridurre i consumi energetici delle serre è una sfida importante nell’Ontario dove esiste una grande concentrazione di produttori e sono proprio le esigenze energetiche a frenare l’espansione del settore. Ma i risultati preliminari di un progetto aprono nuove prospettive. Alla guida dell’iniziativa Rupp Carriveau, direttore dell’Istituto di energia ambientale dell’Università di Windsor.

0 Shares

Come sarà la bistecca green di domani?

Sicuramente il presente e il domani delle proteine alternative è all’insegna della multidisciplinarietà. Nei progetti ci lavorano esperti di alimentazione, biologi, ingegneri, macellai e chef. E le tecnologie avanzate hanno un ruolo decisivo, anche le stampanti a 3D, che impiegano inchiostri vegetali.

0 Shares

Pomodoro e proprietà nutraceutiche: nuovi due studi, nuove prospettive

Piante più resistenti e frutti migliori? Solo il paziente lavoro della ricerca scientifica può aiutare a individuare nuove evidenze e nuovi dati che consentiranno di selezionare varietà con maggiori proprietà nutrizionali e nutraceutiche. Lo dimostra uno studio scientifico della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa sul pomodoro.

0 Shares