Tutti

Quanto ci fidiamo del cibo che mangiamo? I risultati di progetto di ricerca europeo

Grande fiducia e grande gratitudine nei confronti della catena alimentare che ci ha garantito regolarmente il cibo sulle nostre tavole anche in questo periodo di pandemia. Tra i desiderata: più benessere animale, una comunicazione più trasparente sui prodotti e loro tracciabilità. Una percezione condivisa: gli agricoltori sono considerati i soggetti più vulnerabili della filiera agroalimentare. I primi risultati di un progetto europeo.
c

0 Shares

Carlotta, come nasce un progetto innovativo di vera Sostenibilità

Carlotta Totaro Fila ha deciso di puntare davvero sulla sostenibilità e ha scelto di valorizzare proprio le proteine degli insetti, in particolare dei grilli, per l’alimentazione umana. Il suo è stato un percorso impegnativo, complesso e pieno di ostacoli ma ora la sua Alia Insect Farm è pronta a decollare e il suo progetto sta conquistando la fiducia del mercato.

0 Shares

Il cibo? Tutto è sempre in divenire, parola di Lucia

“Personalmente credo che il futuro dell’alimentazione sarà sempre più orientato alla personalizzazione. Ognuno dovrà poter mangiare quello che fa bene al proprio fisico e che piace, nel rispetto delle proprie esigenze fisiche, culturali o religiose.” Questa l’opinione di Lucia Galasso, antropologa dell’alimentazione.

0 Shares

Clara, sempre in prima linea. Dalla parte della scienza, del progresso e delle donne

“La maggior parte delle donne è orgogliosa di lavorare in agricoltura ma questo non si traduce mai in modo adeguato in soddisfazione. Il loro impegno costante in un settore che culturalmente si considera maschile rappresenta una sfida quotidiana… Penso che sia fondamentale sostenerle e aiutarle ad ottenere il successo che meritano, anche se ci vorranno decenni.” Questa l’opinione di Clara Serrano è Southern Europe Commercial Unit Leader di Corteva Agriscience,

0 Shares

Proteine alternative, per chi e con che strategia di comunicazione?

Nel progetto europeo “The V-Place – Enabling consumer choice in Vegan or Vegetarian food products”, un consorzio di rappresentanti del mondo della Scienza e dell’industria sta studiando i fattori prioritari che determinano le decisioni di acquisto di prodotti alimentari di origine vegetale.

0 Shares

Passi avanti nelle innovazioni per comprendere le cellule vegetali

Osservare e misurare le forze meccaniche che agiscono sulle cellule vegetali per molto tempo è rimasto un traguardo irraggiungibile ma ora due professori dell’Università di Wageningen hanno messo a punto una nuova tecnica. Grazie al loro lavoro ora si può osservare al microscopio come queste forze agiscono sulla materia biologica determinando l’identità della pianta e le modalità di comunicazioni tra le stesse cellule.

0 Shares

Individuate nuove, magiche complicità tra piante e funghi

“Il fatto che gli alberi condividano la loro ricchezza tra le specie suggerisce che si ci sia sorta di gestione segreta e nascosta e che questa gestione sia guidata dai funghi”, ha affermato Klein. “I funghi devono proteggere le proprie fonti di carbonio; è nel loro interesse garantire che tutti gli alberi all’interno della rete siano sani e forti”. I nuovi studi di due ricercatori dell’Istituto Weizmann svelano nuove relazioni tra piante e funghi e mettono in luce nuove dinamiche nel trasferimento del carbonio nelle foreste.

0 Shares