Agricoltura

Servono innovazioni e trasparenza per creare sistemi alimentari sostenibili

Nei prossimi tre decenni avremo bisogno di più cibo per soddisfare la domanda di una popolazione in aumento, è stato calcolato che ne servirà dal 30 al 70 per cento in più. E il sistema alimentare globale dovrà cambiare profondamente per riuscire a garantire cibo sicuro e sano, ma anche prodotto in modo sostenibile. Uno studio ha esaminato le tecnologie più promettenti che potrebbero fare la differenza, per la sussistenza degli esseri umani e del nostro pianeta.

0 Shares

In California, grazie a una task force, sei nuove varietà di fagioli bio

Piante più resistenti agli effetti dei cambiamenti climatici e alle malattie ma anche più produttive: il ruolo del breeding è sempre più decisivo per il futuro dell’agricoltura e per la sostenibilità. In California grazie a una collaborazione tra ricercatori, breeder e coltivatori sono state create 6 nuove varietà di fagioli ideali per l’agricoltura biologica.

0 Shares

Economia circolare e prodotti sempre più naturali, è la volta dei coloranti

Da verdura e frutta invendute si possono recuperare tante sostanze preziose, ma grazie alla selezione e alla combinazione di una serie di enzimi si possono ottenere coloranti perfetti e sostenibili. Se ne sta occupando con alcuni colleghi Ilaria Benucci che lavora all’Università degli Studi della Tuscia e che è riuscita ad ottenere coloranti alimentari completamente naturali dall’estrazione dei carotenoidi rosso-arancio dei pomodori.

0 Shares

Anche i vecchi mandorli hanno una missione

Non solo economia circolare. Uno studio dell’Università della California, Davis, ha dimostrato che anche per l’agricoltura valgono le regole e i vantaggi del riciclo e che le vecchie piante sminuzzate nel terreno arricchiscono il suolo, aumentando il sequestro di carbonio, e rendono il frutteto più produttivo e più resistente alla siccità. Un’agricoltura che dà vantaggi a chi ci lavora e che fa bene anche all’ambiente.

0 Shares

Riscaldamento globale e insetti: mille variabili, spesso sconosciute

Non c’è nulla di prevedibile e le generalizzazioni non hanno senso. Le reazioni degli insetti fotofagi, che danneggiano l’agricoltura e il patrimonio forestale, al riscaldamento globale variano da specie a specie e nell’ambito di ogni specie, a seconda delle geografie e degli ecosistemi. Questo l’esito di uno studio condotto da un un team di ricercatori svedesi.

0 Shares

Biodiversità e servizi ecosistemici, relazioni e impatti inevitabilmente senza confini

Uno studio condotto da ricercatori del Centre for Environmental Research di H (UFZ) e dal German Centre for Integrative Biodiversity Research (iDiv) iDiv, ha mostrato concretamente il valore dei servizi ecosistemici, un fenomeno complesso che travalica qualsiasi confine fisico. Un esempio? Il cacao, utilizzato ovunque nel mondo, che proviene soprattutto da soli 5 Paesi dell’Africa occidentale con effetti decisivi sulla biodiversità di quei territori e la migrazione degli uccelli che hanno un ruolo centrale nella lotta ai parassiti in agricoltura.

0 Shares