Agricoltura

Biodiversità e servizi ecosistemici, un puzzle da ricostruire e da proteggere

Uno studio condotto da un team internazionale ha valutato per la prima volta gli effetti della gestione del suolo sulle relazioni tra biodiversità, funzioni ecosistemiche e servizi ecosistemici. Quando l’uso del suolo supera certi livelli queste relazioni cambiano drasticamente e mettono a rischio gli ecosistemi e i servizi ecosistemici fondamentali per il benessere degli esseri umani.

0 Shares

Come potrebbe e dovrebbe essere il grano di domani?

Come aumentare le rese? Lo studio sul frumento condotto dal ricercatore Francesco Sestili che lavora presso il dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali (DAFNE) dell’università degli Studi della Tuscia. In primo piano il valore delle nuove tecniche molecolari, che consentono di ottenere risultati mirati in tempi rapidi.

0 Shares

Piante e virus: il ruolo della diversità genetica

La perdita di diversità rende le specie molto più suscettibili alle infezioni virali, con conseguenze di vasta portata per la biodiversità. E la diversità genetica delle popolazioni naturali si sta fortemente riducendo proprio per la distruzione di tanti habitat naturali. Questo l’esito di uno studio condotto dall’Università di Zurigo.

0 Shares

Sostenibilità: i ricercatori del MIT in aiuto dei piccoli agricoltori del Kenya

Mantenere i prodotti freschi più a lungo per portarli nei mercati pomeridiani e venderli a prezzi migliori è un miraggio per molte comunità che non hanno accesso alle risorse energetiche necessarie. Per superare questo ostacolo un team multidisciplinare di ricerca del MIT sta progettando celle frigorifere “off-grid” a prezzi accessibili.

0 Shares

Bombi: regine in fuga, alla ricerca della biodiversità

Le riserve naturali non sono sufficienti se ogni anno nelle vicine aree agricole la popolazione e il numero di specie dei bombi diminuisce. Una ricerca condotta da Thijs Fijen, biologo dell’Università di Wageningen, documenta che in primavera un gran numero di regine migra per cercare habitat migliori dove c’è più biodiversità e dunque più cibo e posti appropriati per nidificare.

0 Shares

In fase di test un’app che aiuta i viticoltori a far fronte ai cambiamenti climatici

Dopo quattro anni di lavori, il progetto europeo VISCA ha messo a punto una app che integra ed elabora grazie all’Intelligenza Artificiale una grande quantità di dati – meteorologia e fenologia – per gestire in modo ottimale piante e i raccolti e prevenire i possibili danni dovuti al clima e alle malattie.

0 Shares

Ultimissime dal CREA: focus su ulivi e cereali

Sono in corso tante nuove ricerche, coinvolgono squadre multidisciplinari di scienziati ed esperti e si basano sull’impiego di approcci innovativi, tecniche e biotecnologie avanzate. L’obiettivo: arrivare a ottenere piante migliori, più resistenti ai cambiamenti climatici e alle malattie. Una sfida impegnativa ma inevitabile perché riguarda il nostro cibo di domani.

0 Shares