Carne

Proteine alternative, con la biostampa a 3D la bistecca è perfetta!

Tessuti e tagli muscolari che siano il più possibile simili – in termini di gusto, odore e consistenza – a quelli delle carni tradizionali? Shulamit Levenberg, luminare di ingegneria biomedica e dei tessuti, e un team di ricercatori del Technion ce l’hanno fatta grazie allo sviluppo di una metodologia innovativa.

0 Shares

Carne e muscoli, risultati e prospettive di uno studio del Weizmann Institute of Science

Uno studio condotto dal Weizman Institute of Science mette in luce i processi che concorrono alla riparazione dei tessuti muscolari e “poiché tutti i muscoli del nostro corpo e quelli di altri animali, compreso il bestiame, sono prodotti dagli stessi processi biologici, le nostre scoperte possono essere applicabili sia allo studio della rigenerazione muscolare che alla produzione di carne coltivata”, ha affermato Tzahor, che guida il Molecular Cell Biology Department.

0 Shares

Riscaldamento globale e alimentazione, una maggior consapevolezza può fare la differenza

Uno studio sulle abitudini alimentari delle famiglie brasiliane negli ultimi 30 anni evidenzia che l’aumento del consumo di alimenti processati è strettamente correlato a un peggioramento dell’impatto ambientale. Questo fenomeno secondo i ricercatori dell’Institute for Sustainable Food dell’Università di Sheffield è un fenomeno che si è registrato anche in Gran Bretagna negli ultimi 100 anni ed è un trend che si verifica quando le economie dei Paesi crescono con conseguenze negative anche sui loro impegni relativi ai cambiamenti climatici.

0 Shares

Cibo sostenibile e proteine alternative, per tutti: in Svizzera tre Big uniscono le forze

Nasce il Cultured Food Innovation Hub, un’azienda autonoma e indipendente interamente di proprietà di Givaudan, Bühler e Migros. Fornirà strutture e conoscenze ad altre aziende per favorire la produzione di carne, pesce e frutti di mare coltivati utilizzando metodologie e soluzioni di fermentazione avanzate.

0 Shares

Sostenibilità: Fonterra premia l’impegno degli allevatori

Gli allevatori che lavorano per Fonterra riceveranno un contributo economico per i risultati ottenuti in termini di sostenibilità. Gli impegni e i traguardi della cooperativa neozelandese sono importanti e vogliono essere una risposta puntuale alle nuove richieste dei consumatori, che vogliono alimenti sicuri, di qualità ma anche prodotti in modo sostenibile.

0 Shares

Proteine alternative, per chi e con che strategia di comunicazione?

Nel progetto europeo “The V-Place – Enabling consumer choice in Vegan or Vegetarian food products”, un consorzio di rappresentanti del mondo della Scienza e dell’industria sta studiando i fattori prioritari che determinano le decisioni di acquisto di prodotti alimentari di origine vegetale.

0 Shares