Ortofrutta

Paris Culteurs, più verde e tanta nuova energia per la città

Ortaggi, frutta, ma anche zafferano, miele, birra, fiori. La città di Parigi oggi è costellata di tante nuove aree verdi che danno vita a prodotti locali e offrono nuove opportunità ai cittadini. È il grande progetto Paris Culteurs, che alla fine porterà anche alla creazione di 250 nuovi posti di lavoro.

0 Shares

Serre più sostenibili? In Canada ci si sta lavorando

Ridurre i consumi energetici delle serre è una sfida importante nell’Ontario dove esiste una grande concentrazione di produttori e sono proprio le esigenze energetiche a frenare l’espansione del settore. Ma i risultati preliminari di un progetto aprono nuove prospettive. Alla guida dell’iniziativa Rupp Carriveau, direttore dell’Istituto di energia ambientale dell’Università di Windsor.

0 Shares

Pomodoro e proprietà nutraceutiche: nuovi due studi, nuove prospettive

Piante più resistenti e frutti migliori? Solo il paziente lavoro della ricerca scientifica può aiutare a individuare nuove evidenze e nuovi dati che consentiranno di selezionare varietà con maggiori proprietà nutrizionali e nutraceutiche. Lo dimostra uno studio scientifico della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa sul pomodoro.

0 Shares

Elena e le sue tele

Grande energia e positività, curiosità, studio e continua ricerca di nuove idee, con un chiodo fisso: promuovere e valorizzare l’unicità di quei frutti che solo la terra siciliana è in grado di dare. Sono questi alcuni dei tratti distintivi di Elena Albertini, vicepresidente del Consorzio Arance Rosse di Sicilia IGP.

0 Shares

Cambiando l’ordine dei fattori il prodotto cambia. Parola di Dig Inn

Dig Inn ha aperto il suo primo ristorante nel 2011 e oggi ha 26 locali. La sua filosofia non è mai cambiata: i suoi piatti vengono realizzati solo con materie prime che provengono da agricoltori e produttori locali, con cui ha instaurato un rapporto di partnership all’insegna della sostenibilità. E le ricette non nascono a tavolino ma nei campi, partendo da quello che di volta in volta produce la terra, anche se esteticamente imperfetto.

0 Shares